Out Of Stock

23.13

Q.M. Deoclor detergente alcalino clorattivo. Detergente ad elevate prestazioni con forte potere sanitizzante può essere impiegato anche con acque dure. Per impianti di mungitura.

Esaurito

Confronta

Descrizione

Q.M. Deoclor
Detergente alcalino clorattivo

Proprietà:

Q.M. Deoclor

  • Detergente ad elevate prestazioni
  • Forte potere sanitizzante
  • Può essere impiegato anche con acque dure

Caratteristiche chimico – fisiche:

  • Aspetto fisico: liquido giallo paglierino
  • Solubilità: a 20°C miscibile in acqua in ogni rapporto
  • Peso specifico: 1,18 – 1,22g/cm3 (a 20°C)
  • Stabilità allo stoccaggio: da -10°C a +30°C
  • Valore pH 100%: 12.5 – 13,0 (sol. 1%, a 20°C in acqua demineralizzata)
  • Schiumosità: non schiumogeno
  • Compatibilità: Asepto FL-D, alle concentrazioni d’uso riportate a seguire, è compatibile con acciaio inox (qualità minima AISI 304) e con i più comuni polimeri utilizzati nell’ambito
    dell’industria alimentare (PVC, PE, EPDM, VITON, NBR, ecc.).
    L’alluminio e i metalli dolci non possono essere trattati con Asepto FL-D.

Modalità d’uso nella lavorazione e trasformazione del latte :

  1. Impianti di mungitura e tanks del latte:

    Fare riferimento alla scheda tecnica specifica per questo campo applicativo.

  2. Caseificio (CIP, Lavatunnel, ammolli manuali)

    0.5-1%, da ambiente a 60°C

  3. I parametri sono da considerarsi indicativi; temperatura, concentrazione e tempo di lavaggio dipendono dal tipo e grado di sporco.
  4. Asepto FL-D può essere impiegato con successo anche nell’ambito dell’imbottigliamento, della produzione frutta, della produzione carne etc.

 

Monitoraggio:

  1. Determinazione della concentrazione per titolazione:

Campione: 50 ml di soluzione di utilizzo
Titolante: HCl 0,5 N
Indicatore: Fenoftaleina
Fattore di titolazione: 0,44
Calcolo: ml di HCl consumati x 0,44 = % di Asepto FL-D
Qualora si avesse a disposizione HCl 1N, prelevare 100 ml. di soluzione in luogo di 50.
Il fattore di titolazione resterà invariato.

• Determinazione della concentrazione di cloro libero
Tiosolfato di sodio N/10; Acido solforico 25%; Ioduro di potassio 10%; Salda d’amido 0,5%
Prelevare 100 ml di campione, aggiungere 10 ml di ioduro di potassio, acidificare aggiungendo
acido solforico finché il colore della soluzione vira da giallo a bruno, aggiungere circa 1 ml di salda d’amido.
Il colore virerà al viola-blu, titolare con tiosolfato fino a completa decolorazione.
ml di tiosolfato di sodio x 35,5 = ppm di cloro attivo
Le indicazioni qui riportate sono state stabilite per condizioni d’impiego generale. Se Vi trovate in condizioni che si discostano dalla norma, per esempio in funzione della particolare durezza dell’acqua, o del metodo di lavoro o dei problemi di pulizia, Vi preghiamo di consultarci; Il nostro servizio tecnico Vi consiglierà e collaborerà con Voi.

Informazioni Aggiuntive

Peso 26 kg
Chiama
Mappa